Giustizia! Il caso di Yara Gambirasio

21 Lug

20 luglio 2014

Al Presidente del Consiglio Matteo Renzi e al Ministro Angelino Alfano

 In attesa di una vera riforma della giustizia nel suo complesso, sconcertato dai troppi fatti che al momento della notizia sembrano risolti, poi giorno dopo giorno si complicano sempre di più sino a concludersi con un nulla di fatto. Oppure con condanne a persone con sentenza di primo grado per poi essere assolte col secondo grado poi di nuovo condannate col terzo o viceversa ecc.

 Mi accingo ad approfondirne uno degli ultimi fatti perché mi sembra il più eclatante, mi riferisco alla telenovela sulle indagini del rapimento seguito purtroppo con la morte di Yara Gambirasio.
Dopo tre anni di indagini e i risultati ottenuti, sembrano siano serviti più che per trovare l’assassino, per scoprire che una giovane signora di tanti anni fa ha tradito il marito.
 Mi chiedo perché i filmati esistenti da tre anni che oggi vengono esaminati, non siano stati verificati al momento. Si sarebbe potuto cercare il dna iniziando da quelle persone che da quei filmati, risultavano essere presenti nell’orario e nel luogo dove la ragazza scomparve. Si sarebbe arrivati subito alla conclusione evitando di chiederlo a tutti gli abitanti del paese e scoprire le cose di cui si parla oggi molto prima, evitando di turbare le famiglie loro malgrado coinvolte.
Non solo, dopo tre anni gli “esperti” della polizia scientifica hanno trovato del nuovo dna sui vestiti della ragazza dove ci sarebbero tracce miste appartenenti a più persone.
Sempre dopo tre anni si viene a sapere dalla persona arrestata, dichiaratasi innocente solo dopo due giorni, su probabile suggerimento dei suoi legali, che nel cantiere sovente si parlava della morte di Yara, legata al lavoro di suo padre. Ma non era una indagine da fare subito.
Siamo certi che i RIS siano preparati adeguatamente a fare questo lavoro? Se si, di fronte a queste negligenze o incapacità questi non andrebbero sostituiti?

 

 

 

 

 

 

 

<<

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: